Mel Technologies

MODULI DEL CORSO

1. INTRODUZIONE AL CONCETTO DI MODERNO VIDEOMAKER

  • Democratizzazione delle attrezzature
  • Fine della pellicola
  • Cambio di domanda e offerta della produzione video, anche grazie a internet

2. STORIA DEL CINEMA DIGITALE

  • Dagli esperimenti Sony/Panavision ad Arri Alexa
  • Il “caso Blackmagic”, che rivoluzione il conema indipendente low
  • Budget e il videomaking avanzato

3. FOTOCAMERE, TELECAMERE, CINEPRERSE DIGITALI

  • Le differenze tra Reflex e Mirrorless
  • Le caratteristiche della telecamera camcorder
  • Le caratteristiche delle cineprese digitali
  • Come funziona una videocamera: obiettivo, sensore, convertitore

4. FORMATI E CODEC

  • La ripresa Raw
  • Debayerizzazione o demosaicizzazione
  • Profondità di colore: 8, 10, 12 bit. Il banding
  • Codec e contenitori
  • Il sottocampionamento della crominanza: files 4.2.2 e 4.2.0

5. IL PROFILO LOG

  • La curva del gamma, lineare e logaritmica
  • Delogging, a mano e con lut’s
5.1 Il sensore della camera
  • CCD vs C-MOS
  • Formati più comuni dei sensori: Full Frame – C-MOS – MFT
5.2 Storage
  • Le schede di memoria: SD, C-FAST 2.0, SSD

6. OBIETTIVI

  • La focale
  • Il diaframma
  • Caratteristiche ottiche e narrative di grandangoli, normali e teleobiettivi
  • Il fattore di crop
  • La profondità di campo
  • Obiettivi elettronici e meccanici
  • Obiettivi fissi e zoom
  • Obiettivi cinematografici e fotografici
  • Il mount
  • Il tiraggio e adattare obiettivi con mount diverso
  • Obiettivi vintage
  • Il follow focus sulle cineprese
  • Il focus peaking sulle camere professionali
  • Il filtro nd e nd variabile

7. L’ESPOSIZIONE

  • Il triangolo iso-diaframma-shutter
  • Iso: gli effetti di allontanarsi dagli iso nativi su dynamic range e rumore digitale
  • Shutter Speed: gli effetti sul motion blur e la regola della metà dell’inverso
  • Il diaframma: effetti sulla profondità di campo e necessità del filtro nd sul set
  • Esposizione manuale: istogramma, false color, zebra pattern
  • Rispettare il dynamic range

8. LA REGIA CINEMATOGRAFICA

  • L’inquadratura: statica, in movimento. Inclinazione della camera
  • Piani e campi, definizioni
  • Il cavalletto: struttura e testa fluida. I grandi marchi
  • La steadicam: storia e caratteristiche della steadi
  • Il gimbal a tre assi: storia e moderni modelli handhelded
  • I movimenti di macchina:

1. Panoramica orizzontale e verticale, a schiaffo 
2. Carrellata in avanti, all’indietro, laterale
3. I movimenti di steadi o gimbal: a seguire, a precedere, a 360°

9. LA CONTINUITA’ CINEMATOGRAFICA

  • Il concetto di continuità spazio-temporale
  • Il cinema decoupage e il montaggio classico o in continuità
  • Le riprese della stessa scena più simili possibile tra loro
  • La regola dei 180°: raccordi possibili e non

10. LA LUCE

  • Diurna e artificiale
  • Luce dura vs morbida o diffusa
  • Temperatura del colore
  • Bilanciamento del bianco o neutralizzazione

11. MANIPOLARE LA LUCE

  • Difficoltà nel manipolare la luce solare all’aperto
  • Diffondere e riflettere la luce
  • Frost gel, softbox, materiale diffusivo
  • Impedire la riflessione della luce

12. CORPI ILLUMINANTI

  • Proiettori o riflettori
  • C.R.I. o indice di resa cromatica
  • Convertire la temperatura del colore: Gel C.T.O. E C.T.B.
  • Lampade a tungsteno, a fluorescenza, a led
  • Proiettori fresnel, redhead, kino-flo, pannelli, monotorcia
  • Stativi semplici e c-stand

ore

In presenza